Site icon Adiconsum Veneto

Richiamo per il Prosciutto cotto a tranci Motta

l Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di richiamo per il “Prosciutto cotto a tranci” a marchio “Motta” per presenza di allergene non dichiarato in etichetta.

Il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di richiamo per il “Prosciutto cotto a tranci” a marchio “Motta” a causa della presenza di allergene SOIA non dichiarato in etichetta.

ll richiamo riguarda il lotto L225139, con data di scadenza 21/02/23 e venduto in confezioni da 1.3 kg circa, peso variabile, prodotto da Motta s.r.l. nello stabilimento di Via Capuana 44, 20825 Barlassina (MB).

Il prodotto non deve essere consumato da soggetti allergici alla soia ma bisogna riportalo al punto vendita dove è stato acquistato e sarà rimborsato anche in assenza dello scontrino. Il richiamo interessa solo il lotto e la scadenza sopra indicata.

Allergeni

Un allergene è qualsiasi sostanza (antigene) di origine vegetale o animale che, se mangiato o inalato, viene riconosciuto dal sistema immunitario provocando reazioni allergiche o allergie. Questo comportamento si verifica solo nei soggetti predisposti e già sensibilizzati e produce in loro una risposta immunitaria vigorosa insieme alla comparsa dei sintomi più comuni.

L’allergia alimentare appare quando l’organismo produce una reazione avversa a proteine che si trovano in uno specifico cibo. Fortunatamente le allergie alimentari non risultano così comuni come una intolleranza alimentare, ma alcuni alimenti (ad es. crostacei, noci, arachidi…) sono causa di gravi allergie in molte persone. I sintomi possono essere pericolosi (gonfiore alla gola che rende la respirazione difficoltosa) o moderati (sfogo sulla pelle). Infine, una reazione allergica dalle potenzialità mortali si chiama anafilassi.

Exit mobile version